Rete formativa per le comunità dei cerrados dello Stato del Maranhão, Radio "Buona Notizia"

  • Stampa

Area intervento: Brasile – Stato del Maranhão, area di Balsas

Settori: Comunicazione, sviluppo locale, tutela ambientale

Inizio e fine attività: 2003 – 2006

Contesto: Il Progetto era stato presentato da GAO alla DGCS per cofinanziamento fin dal 1998, accogliendo una proposta della Prelazia di Balsas, una associazione di assistenza che  organizza le attività sociali cattoliche in collegamento con diverse associazioni popolari. La decisione della Prelazia di Balsas, sostenuta dalla Diocesi, di usare lo strumento della comunicazione radiofonica era maturata con riferimento ai limiti incontrati dalle attività di promozione sociale e di difesa dei diritti umani e civili, a fronte delle nuove potenzialità aperte con l'avvio del processo di democratizzazione del Brasile.
Il Progetto, localizzato in un'area del Nordest del Brasile, ha consentito la realizzazione di una Radio di appoggio alle comunità dei cerrados, duramente colpite dai processi di distruzione ambientale e destrutturazione sociale, conseguenti alla diffusione dei grandi programmi di monoculture meccanizzate.
In questo contesto, gli obiettivi specifici del progetto  comprendevano:

  • diffusione di informazioni e proposte di interventi volti a contrastare l'atomizzazione sociale e a rafforzare i legami solidaristici;
  • sostegno alle attività di sviluppo economico e sociale delle istituzioni statali e degli organismi locali pubblici e privati;
  • diffusione di conoscenze e capacità di intervento produttivo, particolarmente nell'ambiente rurale;
  • diffusione di conoscenze e capacità di intervento in situazioni di carenze igienico sanitarie e nutrizionali;
  • sviluppo delle capacità di partecipare attivamente ai processi di democratizzazione.

Come nel caso del Progetto di Radio Rurale in Mali, le condizioni per questo nuovo intervento erano date dall'esistenza in loco di una diffusa e motivata leadership di base, già impegnata con altri strumenti di formazione e promozione sociale ad affrontare materialmente i problemi delle comunità locali ed a proporre soluzioni basate sul coinvolgimento popolare.

Attività: Nel corso del primo anno le attività si sono concentrate sulle pratiche, particolarmente complesse, per ottenere l’autorizzazione a trasmettere, pubblicata nel  Diario Oficial da Uniao in data 24 dicembre 2003; nell’allestimento della sede della radio e installazione delle attrezzature; nel reclutamento e formazione del personale; nella produzione e diffusione dei primi programmi sperimentali messi in onda su due emittenti locali.
Nel corso del 2004 la Radio ha iniziato a trasmettere direttamente i propri programmi che, grazie agli impianti installati (trasmettitore di 10KW, antenna di trasmissione di 105 metri e frequenza di onde medie), sono ascoltati in un’area molto vasta, comprendente la parte meridionale dello Stato del Maranhão e parti degli Stati confinanti, Piauì, Tocantins e Parà. La Radio ‘Boa Noticia’ è l’unica radio autorizzata a trasmettere a Balsas, dopo che sono state chiuse dall’ente responsabile delle comunicazioni, ANATEL, le altre stazioni radiofoniche che erano state installate senza disporre delle autorizzazioni ufficiali.
La radio ‘Boa Noticia’ trasmette giornalmente dalle ore 5.00 alle 24.00 sulla frequenza AM 770KHz. La programmazione è stata organizzata in funzione di fasce orarie adeguate alle possibilità di ascolto delle diverse categorie sociali ed economiche e comprende:

  • notiziari informativi (a livello locale, statale, nazionale, internazionale);
  • programmi per il mondo rurale (culturali, sociali, economici);
  • programmi educativi e formativi (ecologia, organizzazione comunitaria, formazione biblica);
  • organizzazione popolare, cittadinanza, sindacalizzazione, formazione politica;
  • igiene, medicina e alimentazione alternativa, educazione materno-infantile;
  • educazione sessuale, lotta alla droga;
  • cultura e musica popolare;
  • notiziari sportivi, storia dello sport locale, integrazione sportiva giovani-adulti;
  • partecipazione interattiva con i bambini (interviste, giochi, premi);

Risultati: Il progetto ha dimostrato di sostenere efficacemente, tramite la comunicazione radiofonica, le attività sociali promosse da diversi organismi (associazioni, sindacati, scuole, parrocchie) a favore delle popolazioni residenti nelle aree rurali e nelle periferie urbane. In particolare sono stati privilegiati gli interventi nel campo della sanità, istruzione, diritti umani, donne, minori.
E’ stato ottenuto il sostegno da parte di diversi enti ed organizzazioni, quali l’Università Statale del Maranhao (UEMA), la Scuola Normale Comboni, Il Sindacato dei Lavoratori Rurali (STR), il Movimento Sem Terra (MST), l’Associazione Contadina ACA.
Nel 2005 il programma è stato segnalato dall’Ambasciata d’Italia in Brasile come best practice nella Relazione annuale sulla politica di cooperazione italiana in Brasile.

Sostenibilità: La sostenibilità è assicurata dall’impegno della controparte locale che, accanto al rilevante investimento finanziario nel progetto, ha potuto beneficiare dello straordinario contributo organizzativo di Padre Alfredo Bellini e del generoso coinvolgimento di Dom Franco Masserdotti, Vescovo di Balsas, prematuramente scomparso nel settembre 2006.
Il sito attuale della Radio è: http://www.radioboanoticia.com.br/
I video sul progetto:
Missione a Balsas, viaggio nel sud del Maranhao
Uma boa noticia", intervista a padre Alfredo Bellini

Finanziamenti: Ministero Affari Esteri, Cooperazione Italiana, Fondazione Prelazione di Balsas, Diocesi di Balsas, Gao

Importo complessivo: 670.00 Euro

www.gaong.org utilizza i cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie. Per saperne di più.